Alcune riflessioni sulle politiche per l’occupazione

On May 24, 2010, in Pensiamo noi, by Ferdinando Monte


In un recente intervento sulle  pagine Generazione Italia Fabio Vitale, Direttore regionale INPS per la Toscana, offre una panoramica degli interventi dell’Italia e degli altri stati europei a sostegno dell’occupazione durante la recente crisi economica. In sintesi la direzione è stata duplice. Da un lato, si è cercato di tutelare i rapporti di lavoro esistenti attraverso la Cassa Integrazione Guadagni e sgravi fiscali alle imprese che non licenziano. Dall’altro, si sono rafforzate attività di training e si sono estesi i sussidi di disoccupazione.

Prendo spunto da questo intervento per soffermarmi su alcune delle implicazioni di queste politiche, tralasciando gli ovvi aspetti sociali in parte discussi anche da Fabio Vitale.

Continue reading »


In alcuni casi possono alzare il livello di occupazione aumentando il tasso di ritenzione del posto di lavoro.

“The Effect of Sample Selection and Initial Conditions in Duration Models: Evidence from Experimental Data on Training”, di John C. Ham e Robert J. LaLonde; Econometrica, Vol.64, n. 1, Gennaio 1996.

Nel paper che presentiamo John Ham e Robert LaLonde analizzano l’effetto di un programma di istruzione, qualificazione e ri-qualificazione professionale amministrato negli Stati Uniti: il National Supported Work Demonstration. Tale programma fornisce esperienza di lavoro ad un campione selezionato a caso di donne. L’obbiettivo dello studio è misurare l’impatto di tale esperienza sulla capacità di trovare lavoro (flussi in entrata nell’occupazione) e di mantenere tali posti di lavoro (flussi in uscita dall’occupazione). Studiare questi flussi separatamente aiuta a capire come questi programmi di ri-qualificazione funzionino e fornisce informazioni che possono essere usate nella formulazione di simili programmi pubblici.

Continue reading »

Web Statistics Increase your website traffic with Attracta.com