Quo vadis Marchionne? L’economia oltre il 19˚ secolo

On July 31, 2010, in Pensiamo noi, by Andrea Asoni & Ferdinando Monte


Abbiamo di recente letto un articolo di Giorgio Bocca (in seguito GB per brevità) sulla vicenda Fiat che sta tenendo banco in questi giorni (per un interessante dibattito sul tema vi rimandiamo qui). Noi vorremmo proporre alcune riflessioni su questo editoriale che ci sembra una riproposizione tenace di concetti che erano dannosi e sbagliati centocinquanta anni fa e sono semplicemente inutili oggi.

In estrema sintesi ci pare di capire che secondo GB i proprietari di una impresa non hanno essenzialmente diritto di andare a produrre dove vogliono ma dipendono in questa decisione da volontà altrui. Bocca non ci dice precisamente di chi ma possiamo immaginarlo.

Continue reading »

Tagged with:
 

L’istruzione scientifica declina in Italia

On May 15, 2010, in Pensiamo noi, by Andrea Asoni & Ferdinando Monte


Pubblicato su Generazione Italia

In un precedente articolo ci siamo occupati della quantità di capitale umano in Italia, ovvero del numero di laureati rispetto al totale della popolazione giovanile. In questo articolo guarderemo invece ad una delle dimensioni della qualità del capitale umano: la distribuzione dei laureati in diverse materie (secondo la classificazione dell’OCSE).

Il grafico 1 mostra la percentuale di laureati in diverse discipline sul totale dei laureati in Italia nel 2007. La parte del leone la fanno i laureati in Scienze Sociali (Economia, Sociologia, Storia etc) ed Economia Aziendale. Poi vengono Medicina, Ingegneria, Lettere, Scienze dell’Educazione e tutte le altre. In particolare notiamo come solo il 7% dei laureati italiani abbia un titolo in una materia scientifica (ad esempio Fisica, Matematica, Informatica, Biologia).

Continue reading »

Deficit ieri, tasse oggi. E la crescita?

On May 2, 2010, in Pensiamo noi, by Andrea Asoni & Ferdinando Monte


Pubblicato su Generazione Italia

Negli ultimi 30 anni il rapporto tra il debito pubblico e il prodotto interno lordo (PIL) italiano è quasi raddoppiato passando dal 57% del 1980 al 106% del 2008 (qui i dati del Fondo Monetario Internazionale). Il picco è stato raggiunto nel 1994 al 122%. Questi numeri, tra i più elevati nel mondo occidentale, destano preoccupazione: la capacità di ripagare il debito diminuisce al suo aumentare e i tassi di interesse da pagare aumentano. In questo articolo discuteremo le cause del debito pubblico italiano e gli effetti delle misure messe in atto per contenerlo.

La differenza tra il totale delle uscite e il totale delle entrate dello Stato in un anno (se positiva) è il deficit.

Continue reading »

Tagged with:
 

L’Italia non cresce da decenni. Serve una scossa.

On May 2, 2010, in Pensiamo noi, by Andrea Asoni & Ferdinando Monte


Pubblicato su Generazione Italia

Durante il dibattito politico si fa spesso riferimento a concetti economici come il Prodotto Interno Lordo (PIL, ovvero il reddito totale prodotto in Italia in un dato anno) e la produttività del lavoro (ovvero l’ammontare medio di reddito prodotto da ogni lavoratore in una predefinita unità di tempo). In questo articolo proporremo tre semplici grafici che raccolgono alcuni fatti essenziali che ogni lettore di Generazione Italia dovrebbe avere presenti.

Il primo elemento che vorremmo discutere riguarda il PIL e la sua crescita (dati Penn World Tables).

Continue reading »

Web Statistics Increase your website traffic with Attracta.com