Paghe uguali da morire

On May 22, 2010, in Pensano gli altri, by Ferdinando Monte


Cosa succede quando la paga di un lavoro è per legge uguale ovunque, ma le condizioni territoriali del mercato del lavoro non lo sono?  Un recente articolo di Carol Propper e John Van Reenen pubblicato sul Journal of Political Economy (qui la versione working paper, un po’ diversa) ne mostra un esempio particolarmente crudo.

Nel Regno Unito la professione infermieristica rende per legge lo stesso su tutto il territorio. Tuttavia, i salari di mercato per occupazioni concorrenti sono diversi in diverse regioni del Paese. Dove i salari sono più alti, è più difficile per gli ospedali assumere e ritenere personale: questo abbassa la qualità della loro forza lavoro e riduce il personale disponibile, peggiorando la qualità del servizio. L’effetto misurato è che una differenza negativa del 10% tra il salario che il governo decide per gli infermieri e ciò che lo stesso lavoratore può ottenere in impieghi alternativi è associato a tassi di mortalità del 7% più alti dopo ricoveri per infarto al miocardio.

Leave a Reply



Web Statistics Increase your website traffic with Attracta.com